Home Alunni Alunni disabili

Alunni disabili

Ogni alunno deve potersi integrare nell’esperienza educativa che la scuola offre, così da essere riconosciuto e riconoscersi come membro attivo della comunità scolastica, coinvolto nelle attività che vi si svolgono.

La presenza nella scuola degli alunni in difficoltà è fonte di una preziosa dinamica di rapporti e di interazioni, è occasione di maturazione per tutti, è opportunità per imparare a vivere la “diversità” come una dimensione esistenziale e non come una caratteristica emarginante. Tutti gli insegnanti della scuola, e non soltanto quelli di sostegno, partecipano collegialmente alla realizzazione del progetto educativo annuale e delle attività più specifiche di integrazione.

È importante sottolineare il fatto che, l’assegnazione di un insegnante di sostegno ogni 2 o più bambini diversamente abili e le difficoltà di suddivisione all’interno dell’istituto stesso dislocato su più plessi e con situazioni di gravità diverse hanno notevolmente messo in difficoltà il concetto di inserimento degli alunni con disabilità inteso come integrazione-interazione. Pertanto, non sempre è possibile attuare quanto la normativa prescrive per realizzare appieno l’integrazione dei bimbi disabili. I bambini in grave difficoltà sono supportati dall’insegnante di sostegno, dall’assistente all’integrazione fisica e dagli insegnanti di classe con risorse orarie attinte dal monte ore della contemporaneità. Il compito degli insegnanti, di classe e di sostegno, è quello di educare, offrendo all’alunno diversamente abile le opportunità più adeguate per maturare ed apprendere, in base ai ritmi ed alle capacità personali.

Il processo di integrazione necessita di Istituzioni (specialistiche e non) che, con il loro contributo, dovrebbero far sì che l’integrazione non venga realizzata solo in ambito scolastico. Gli insegnanti raccordano i propri interventi educativi con l’operato del Servizio di Neuropsichiatria infantile unitamente a quello degli Enti Locali.

È opportuno evidenziare che la tempestività degli interventi educativi di integrazione costituisce una delle forme più efficaci di prevenzione dei disagi e degli insuccessi che si potrebbero verificare lungo la carriera scolastica.

Nell’Istituto opera una commissione composta dalle insegnanti di sostegno e gli insegnanti di classe degli alunni diversamente abili.

L’Istituto ha attivato il GLHI di istituto dove tutte le componenti attive attorno agli alunni certificati (genitori, insegnanti di sostegno e curriculari, specialisti, assistenti all’integrazione, operatori scolastici) possono in collaborazione realizzare un fattivo confronto e dare vita ad iniziative volte ad arricchire il supporto fornito ai bambini/ragazzi e alle loro famiglie.

L’Istituto si avvale in particolare della collaborazione con:

  • il Polo HC di Pinerolo il quale, di anno in anno, recepisce le proposte e le richieste presentate dalle singole scuole fornendo non solo materiali e supporti didattici adeguati alle necessità specifiche degli alunni HC ma anche provvedendo a realizzare formazione per i docenti sia di sostegno sia curriculari per diffondere una conoscenza ed una cultura dell’integrazione condivisa e consapevole;

  • il C.I.S.S. di Pinerolo che assegna le assistenti all’integrazione degli alunni diversamente abili che ne necessitano;

  • presso le scuole Primarie di Vigone e di Cercenasco sono stati allestiti due laboratori di Psicomotricità con materiale dato in prestito d’uso dal Polo HC di Pinerolo.

Allegati:
FileDescrizioneDimensione del File
Scarica questo file (Legge_104-1992.pdf)Legge_104-1992.pdf 245 Kb
Scarica questo file ( Linee guida sull'integrazione scolastica degli alunni con disabilità.pdf) Linee guida sull'integrazione scolastica degli alunni con disabilità.pdf 94 Kb
Filtro titolo     Mostra # 
# Titolo articolo